Navighiamo tra le isole della Grecia Ionica, privilegiando, baie e ormeggi fuori dai circuiti tradizionali per poter godere della natura selvaggia e incontaminata e delle acque cristalline e azzurre di isole, ai più sconosciute, come Othonoi, Erikoussa, Mantraki, Meganisi, Kastos, Kalamos ed altre ancora. Non trascuriamo però di passare qualche serata nei luoghi magici della Grecia più conosciuta per visitare i centri storici di città come Kerkyra ( corfù ) e i villaggi come Porto Gaio a Paxos,  Agia Euphimias a Cefalonia e Sivota Bay a Levkada anche per  degustare la cucina tradizionale nei locali frequentati dai Greci. Una vacanza meravigliosa difficilmente descrivibile a parole ma che cercheremo di illustrare con le foto che abbiamo fatto in questi luoghi.

I percorsi sono indicativi possiamo organizzarli insieme.

Grecia percorso 1 settimana. 135 mg 

Base imbarco Corfù, base sbarco Corfù.

Le rotte intorno a Corfù sono brevi e adatte a tutti. Purtroppo sono spesso anche caratterizzate dal poco vento tranne per le zone a nord e nel canale di Paxoi che se c’è un forte maestrale nel canale d’otranto possono avere venti rafficati e un pò di onda ma mai disagevoli. In questa zona si riesce sempre a trovare un ormeggio confortevole.

Grecia percorso 2 settimane. 285 mg

Base imbarco Corfù, base sbarco Corfù.

Un percorso abbastanza lungo con qualche tratta di 35 miglia e diverse ore di navigazione. Il tempo necessario è di due settimane per poter vedere abbastanza luoghi. Si naviga comunque sempre ai confini del maestrale che soffia nello ionio e quindi sempre senza problemi. Questa rotta consente di visitare sia la zona di Corfù che il mare interno. Quindi toccheremo le isole di Corfù, Paxos, Levkada, Itaka e Cefalonia in pratica molte delle più belle isole greche.

 Grecia percorso 1 settimana. 200 mg

Le rotte del mare interno, così definito perchè protetto da quasi tutti i venti, sono caratterizzate da brezze leggere e mare calmo. Al mattino sbrighiamo le faccende a terra, cambusa, rifornimenti,  visite dei luoghi e in tarda mattinata salpiamo per la destinazione successiva. Si naviga nelle ore centrali della giornata per sfruttare le termiche che si alzano tra le 13 e le 18 del pomeriggio. In genere la sera e la notte si è sempre senza vento quindi in condizioni confortevoli.

Paxos bar a Lakka

Disco pub a Lakka isola di Paxos

L’isola di Paxoi , Paxos per gli Italiani, si trova a sud di Corfù a poche miglia dall’isola di Sivota e dalla costa del Epiro.

Paxos è la regina delle isole ioniche meta preferita dei giovani e piena di vita notturna nei disco pub che si trovano a Gaio e Lakka e che tirano tardi tutte le notti. Porto Gaio e il centro principale dove ci sono anche la maggior parte dei servizi e dei locali e dove arrivano anche  i traghetti da Corfù e Igoumenitsa. La piazzetta è il centro di ritrovo della movida dell’isola, si affaccia direttamente sul porticciolo sempre pieno di barche in transito ed è piena fino a tarda notte.

Da Porto Gaio partono le escursioni per le grotte di cui la costa occidentale e piena e per Antipaxi, minuscola isoletta separata da uno stretto canale da Paxos e ricca di spiagge di sabbia bianchissima che fanno apparire l’acqua di un turchese difficile da vedere in tutto il pianeta, non a caso le piscine di Antipaxi sono citate in migliaia di articoli e portali di turismo come tra le prime al mondo. Servirebbero più giorni per visitare e godersi tutte le calette e i centri abitati delle due Isole.

Lakka ha una ampia baia chiusa con acqua azzurrissima molto frequentata, qui dare ancora richiede una certa perizia e attenzione visto l’affollamento. Il centro è più piccolo di Porto Gaio ma il porto naturale è spettacolare non solo di giorno per la sua acqua ma anche di notte quando le decine di luci di testa albero delle barche simulano un cielo pieno di stelle.

Porto Gaio e Lakka sono molto pittoreschi e particolari pieni di ristorantini caratteristici dove si pranza e si cena ottimamente  in taverne tipiche a prezzi ragionevoli.

Meritevoli di menzione anche il villaggio di Longos e la baia di Mongonissi con il suo baretto Karnayo direttamente sull’acqua.

Le grotte

 Per chi viene con noi, riservo sempre una sorpresa che fà dell’arrivo a Paxos un evento da ricordare. Non chiedetemi cosa sia altrimenti che  sorpresa sarebbe?, venite a viverla e non ve ne pentirete. A Paxoi si possono noleggiare anche degli scooter per andare a vedere il tramonto sulla costa occidentale. I miei amici Dodo e Iannis ci aspettano per farci degustare e loro specialità tipiche, vere delizie della cucina Greca. Non voglio mettere troppe foto per non rovinarvi la sorpresa quando saremo lì.

X